La Bussola - Gruppo Polis

A chi si rivolge

  • Uomini e donne senza dimora
  • Uomini e donne in condizione di disagio abitativo
  • Uomini e donne in condizioni di emarginazione
  • Uomini e donne in condizioni di povertà

Bisogno a cui risponde

Il Centro Diurno La Bussola fornisce risposte ai bisogni più urgenti degli utenti, e promuove una serie di attività che mirano allo sviluppo di relazioni e reti sociali, attraverso momenti di ascolto, socializzazione e percorsi di autonomia.

Modalità di accesso

La bussola modalità di accesso
La bussola modalità di accesso

Alla Bussola si può accedere secondo due modalità:

  • Su segnalazione:

Telefonata di segnalazione a La Bussola da parte dei servizi invianti; e-mail esplicitante la richiesta formale (completa di obiettivo dell’inserimento e generalità della persona) riguardo al nuovo accesso discusso telefonicamente; (in caso di risposta positiva da parte degli operatori del Centro) condivisione di un contratto educativo con il nuovo utente e inserimento del nuovo utente.
La Bussola è inserita all’interno dell’Albo per enti qualificati per la gestione dei servizi di accoglienza per adulti in situazione di disagio/fragilità sociale del Comune di Padova.

  • Per accesso diretto:

Comparizione diretta della persona che vuole inserirsi a La Bussola presso il Centro; colloquio successivo di conoscenza con un operatore; indirizzo all’ente inviante di competenza; e-mail esplicitante la richiesta formale (completa di obiettivo dell’inserimento e generalità della persona) riguardo al nuovo accesso discusso telefonicamente; (in caso di risposta positiva da parte degli operatori del Centro)  condivisione di un contratto educativo con il nuovo utente; inserimento del nuovo utente.

L’approccio

La Bussola opera secondo un approccio partecipato al servizio che prende origine dal modello del welfare generativo. Il modello, proposto in primis nel 2012 dalla Fondazione Zancan e orientato alla presa di coscienza di una responsabilità personale dell’utente che permette il transito dalla logica del consumare a quella del rigenerare, punta tutto sull’assunto che “ogni individuo che riceve sostegno può, in base alle proprie competenze e disponibilità, mettersi a disposizione per fare qualcosa per la società” (Fondazione Zancan, 2012).

Attività svolte dagli utenti

Le attività consistono nella gestione ordinaria del Centro Diurno, a cura degli utenti, e attività laboratoriali che vengono scelte volontariamente dagli stessi, come ad esempio i laboratori di terracotta e di assemblaggio.

Recupero pasti

Distribuzione pasti

Distribuzione pane e bibite

Preparazione dei tavoli

Gestione

Bar Bianco

Pulizie interne

ed esterne

al Centro Diurno

Gestione della

lavanderia

Gestione

dei rifiuti

Attività laboratoriali

Servizi

Mensa

Docce

Lavanderia

Deposito effetti

personali

Affiancamento psicologico e ascolto

Accompagnamento e orientamento alla ricerca del lavoro

Sportello di segretariato sociale

Descrizione della struttura

La Bussola è aperta il Lunedì, Martedì, Giovedì dalle 10.00 alle 16.00, il Mercoledì dalle 12.00 alle 16.00, il Venerdì e Sabato dalle 12.00 alle 15.00.
La capienza totale è di 40 posti.
La struttura è composta di un’ampia sala principale per la mensa e le attività, una lavanderia e deposito, una sala per il lavaggio stoviglie, una sala per la raccolta pasti, i bagni e le docce, una sala per le attività laboratoriali e due uffici.

Le storie

News

In partenza un progetto di formazione per le donne disoccupate: “Addette alla ristorazione”

La pandemia ha accentuato la disparità di genere? A giudicare dai dati si direbbe di sì: nel 2020, come ha certificato l’Istat, il 70% di chi ha perso lavoro è costituito da donne. Per cercare di dare una spinta alle prospettive occupazionali delle donne abbiamo quindi voluto aderire in collaborazione con Ascom all’idea di Eurointerim

Storie

La storia di Sophia nel progetto “Prossimi Passi”

Il Progetto Fami “Prossimi Passi” con capofila il Consorzio Veneto Insieme si impegna quotidianamente per mettere in campo azioni di sostegno e supporto all’autonomia di nuclei monoparentali titolari di protezione internazionale, composti da madri e figli, in diversi ambiti di integrazione, abitativo, socio-sanitario, culturale, educativo e lavorativo. Attraverso queste azioni il fine ultimo è supportare

Eventi/iniziative

Torna Di Pane in Meglio: metti in tavola la solidarietà

Dopo un anno di pausa dovuta alla pandemia, siamo molto felici di tornare quest’anno con l’iniziativa Di Pane in Meglio per sostenere il Centro Diurno La Bussola, la nostra struttura di accoglienza per persone in grave emarginazione sociale e senza fissa dimora, che offre quotidianamente un pasto caldo, spazi accoglienti e attività per il reinserimento

Se non ci fosse la Bussola dove andrebbero?

Nel 2014 è stato condotto uno studio con la Human Foundation, che ha realizzato che ogni euro investito a La Bussola genera un “guadagno” in termini di valore sociale netto pari a sei euro.

La Bussola genera impatto sociale

La spesa necessaria per raggiungere gli stessi risultati ottenuti dal centro La Bussola, attraverso il sistema socio sanitario e la rete dei servizi del territorio, sarebbe oltre 6 volte più onerosa per la comunità.

*Valutazione SROI del progetto “Ritorno al Futuro” (PROG-322, Fondo UNRRA 2013) realizzata da Human Foundation Giving and Innovating Onlus

Sostieni

L’apertura e il funzionamento della Bussola possono essere garantiti solo quando si riesce a far fronte a tutte le spese che la struttura richiede: affitto, acquisto di cibo, gestione del personale, utenze, assicurazione e pulizie ammontano a circa 100.000 euro l’anno.

Contribuisci anche tu a sostenere La Bussola per dare a decine di persone in difficoltà un’opportunità per riscattarsi e riappropriarsi della propria autonomia.

Filtra per

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Ok Leggi di più