La Cooperativa Gruppo R, in consorzio con altre 12 cooperative sotto il cappello del Consorzio Veneto Insieme ha aderito al bando della prefettura di Padova per la gestione di centri di accoglienza straordinaria (CAS), istituiti per far fronte alla situazione emergenziale degli sbarchi avvenuti dal 2014 in poi in maniera massiccia. Al momento sono attive 4 strutture CAS, dove accogliamo richiedenti protezione internazionale, uomini o donne, su mandato della prefettura di Padova.

L’approccio metodologico scelto dalla cooperativa è quello della microaccoglienza, indicato anche nella carta delle buona accoglienza delle persone migranti, sottoscritta dal ministero dell’interno, dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dall’alleanza delle cooperativo sociali. Come previsto da questa carta, la cooperativa lavora per offrire le misure mirate alla persona; per favorire l’integrazione puntando sui piccoli numeri e sulla diffusione nei territori: per rendere l’inclusione sociale sostenibile per le comunità locali.

A chi si rivolge

Gli appartamenti in totale sono 4. Due sono dedicati all’accoglienza maschile. Due dedicati all’accoglienza femminile. Le accoglienze previste sono solo di persone maggiorenni. Le persone accolte sono per lo più richiedenti asilo (in attesa di decisione delle autorità competenti in merito alla loro domanda) sia rifugiati (persone che hanno già ottenuto lo status e sono in procinto di uscire).

Modalità di accesso

Una volta sbarcate in un porto del sud Italia, sbrigati i primissimi iter burocratici ed assicurate le prime cure mediche necessarie, le persone sono prese in carico da una prefettura che poi le assegna ad una accoglienza CAS di sua competenza.

Descrizione della struttura

  • I 2 appartamenti per donne: 4 camere, 2 bagni, soggiorno, cucina, terrazzo.
  • Appartamento uomini 1: 3 camere, 2 bagni, soggiorno, cucina, terrazzo.
  • Appartamento uomini 2: 3 camere, 3 bagni, soggiorno, cucina, giardino.

Servizi

Assistenza alla persona

Assistenza sanitaria di base e specialistica in caso di necessità attraverso l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale

Supporto socio-psicologico e invio a servizi specialistici in caso di necessità

Orientamento e accompagnamento
ai servizio territoriali di base,
sociali, sanitari, amministrativi, ecc

Assistenza nel percorso di
richiesta protezione internazionale

Assistenza legale

Attività di alfabetizzazione
e educazione civica

Servizi mirati alla formazione, qualificazione e riqualificazione professionale

Servizi di mediazione
linguistico-culturale

Orientamento alla gestione economico finanziaria: il momento dell’erogazione del pocket money va utilizzato come occasione educativa per apprendere i valori del risparmio in un’ottica di sostenibilità

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.
Ok Leggi di più