relive940

Gruppo R è ora socio ordinario di Relive

Inserito il 12/12/2018 | 0 Commenti

Etichette: ,

La cooperativa Gruppo R con il Servizio per Uomini Maltrattanti Sum, ha partecipato insieme ad altri 20 centri al quarto workshop di Relive "Reti che SOStengono", occasione nella quale i programmi italiani per autori di violenza si sono ritrovati a Genova il 7,8 e 9 dicembre insieme alle reti territoriali con l'obiettivo di confrontarsi sui percorsi finora attuati, messi in campo per la protezione delle vittime di violenza di genere e dei loro figli e di far emergere nuove prospettive per la prevenzione della violenza maschile sulle donne.

L'associazione Relive nasce nel novembre 2014 come prima associazione nazionale italiana per lo scambio di esperienze, l'implementazione di formazione, l'incremento dell’efficacia dei centri che attuano programmi per autori di violenza di genere. I centri che aderiscono a Relive hanno una comune visione del fenomeno della violenza di genere: la violenza maschile contro le donne costituisce un fenomeno grave e diffuso, al di là dei confini nazionali essendo presente in tutti i paesi Europei e a livello internazionale in modo trasversale.

"Il workshop che si è tenuto a Genova" racconta Antonio Di Donfrancesco, psicologo psicoterapeuta del SUM "è stata un’occasione di scambio proficuo di prassi e di metodologie tra i vari centri e un’occasione per conoscere personalmente operatori e immaginare nuove connessioni e collaborazione. Nella sessione dedicata ai rapporti tra centri per autori e CeAV, oltre ad ascoltare tante esperienze interessanti di collaborazione, abbiamo avuto la possibilità di presentare il progetto ASAP* che ha suscitato l’interesse di molti centri presenti alcuni dei quali hanno chiesto di poterci contattare per avere maggiori informazioni. Infine questo residenziale ha sancito il passaggio del nostro servizio da socio aderente a socio ordinario dell’associazione Relive, ciò è avvenuto attraverso la discussione di una relazione, che avevamo preparato, che è stata valutata dai referenti dei centri fondatori dell’associazione e che abbiamo discusso il mattino del 9 dicembre con la responsabile di uno dei centri fondatori. Siamo tutti molto soddisfatti del risultato e non possiamo che ringraziare chi ci ha dato questa possibilità".

 

 

Progetto Europeo Asap (A systemic approach for perpetrators): il progetto
prevede una fase di ricerca e studio con l’obiettivo di creare collaborazioni
operative tra Centri per Uomini Maltrattanti e Centri Antiviolenza. Lavoriamo in
partenariato con enti privati e/o pubblici di Croazia, Germania e Bulgaria.
* Il Progetto Europeo Asap (A systemic approach for perpetrators) è un progetto a cui aderisce anche la cooperativa Gruppo R. Prevede una fase di ricerca e studio con l’obiettivo di creare collaborazioni operative tra Centri per Uomini Maltrattanti e Centri Antiviolenza. Lavoriamo in partenariato con enti privati e/o pubblici di Croazia, Germania e Bulgaria.