grande5

Con il tuo 5 per mille abbiamo #progettiperilfuturo

Un codice e una firma per progettare l'inclusione

Ti basterà inserire il codice fiscale di Gruppo Polis 01269370282 nell'apposito spazio del tuo modello di dichiarazione dei redditi (Modello CUD, Modello 730, Modello UNICO) e apponendo la tua firma potrai aiutarci a progettare spazi di autonomia e di inclusione per i giovani con disabilità.

Da oltre 30 anni Gruppo Polis si impegna a esplorare e valorizzare le abilità, le competenze
 e le inclinazioni presenti in ogni persona, che a causa di pregiudizi e situazioni di grave difficoltà spesso vengono messe da parte, sottostimate, dimenticate.

Attraverso un percorso verso una vita autonoma e indipendente le abilità vengono riscoperte, incoraggiate, valorizzate.

Per intraprendere questo percorso servono spazi inclusivi.

Scegliendo di donare il tuo 5 per mille ai progetti di Gruppo Polis ci aiuterai a mantenere vivi spazi di autonomia per i giovani con disabilità.

"Perchè io non posso uscire di casa e fare le esperienze di tutti gli altri ragazzi?"

È una domanda centrale nella vita di una persona con disabilità che determina in modo sostanziale il benessere di ogni individuo.

"I ragazzi con disabilità desiderano, come tutti, fare esperienze nuove, stimolanti, ricche di relazioni, incontri e nuove conoscenze. Nella loro vita di tutti i giorni poi, si confrontano sempre piu' spesso con coetanei, amici e familiari che prima o poi escono di casa e diventano autonomi." spiega Luisa, coordinatrice del progeto SoStare, "Inoltre vogliono sperimentare una forma concreta di autogestione del tempo libero nella quale esprimere le loro preferenze e i loro desideri in modo libero davvero, dove le relazioni possano essere alla pari e ciascuno abbia la possibilità di avere un proprio spazio, misurandosi con gli altri."

Il progetto SoStare

SoStare è un progetto rivolto ai giovani adulti con disabilità intellettiva lieve.

SoStare è un appartamento, uno spazio di aggregazione socio-educativo dove acquisire maggiore consapevolezza di sè e sviluppare abilità strumentali ("saper fare") o relazionali al di fuori dell'ambito familiare. SoStare è un laboratorio dedicato prevalentemente a persone giovani-adulte, nella fascia d’eta tra i 18 e i 35 anni, con disabilità intellettiva lieve che, attraverso varie attività, sviluppano la consapevolezza e le competenze necessarie nell’ambito dell’autonomia abitativa. L’obiettivo è misurarsi con le proprie capacità in ambito domestico e relazionale per comprendere cosa potrebbe significare concretamente il “vivere da soli".

Le attività prevedono il coinvolgimento dei partecipanti in piccoli gruppi di apprendimento che si ritrovano a settimane alterne e vengono supportati da operatori qualificati. "Lo svolgimento delle attività prevede l’utilizzo di un appartamento ubicato in una piccola e tranquilla zona residenziale (il quartiere Montà, a Padova) a circa un chilometro dal Centro Diurno Il Mosaico, dove la maggior parte dei ragazzi trascorre quotidianamente la mattina. Gli utenti infatti sono già interni a Gruppo Polis e molti di loro hanno semplicemente bisogno di sperimentarsi in un contesto abitativo ed informale di gruppo." continua Luisa "Due giorni alla settimana, il martedì e il giovedì a settimane alterne, i gruppetti formati si ritrovano a SoStare al pomeriggio per le attività laboratoriali e solitamente si fermano anche a dormire la sera. Stesso discorso vale per i fine settimana, salvo che, come per tutti noi, il sabato e la domenica sono dedicati al riposo e quindi alla libera gestione del proprio tempo da parte dei ragazzi. In tutti i casi un operatore si ferma  sempre a dormire con loro in appartamento."

Le attività possono essere sia domestiche (imparare a cucinare, pulire l’appartamento, fare la lista della spesa, andare al supermercato, gestire la raccolta differenziata della spazzatura) che “personali”, che riguardano quindi il singolo individuo, come lavarsi, vestirsi ed auto-gestirsi.

"In SoStare si sviluppa la consapevolezza di essere un gruppo, e quindi maturano anche le attitudini necessarie a ognuno per confrontarsi efficacemente con gli altri: litigare per poi mettersi d’accordo, sbagliare per poi rimediare sono tutte esperienze che creano relazione e scambio di competenze. I ragazzi capiscono che ognuno ha qualcosa da dare e che ognuno può essere utile all'altro, e soprattutto che nessuno può considerarsi totalmente autonomo! A SoStare si sviluppano interdipendenze significative e di valore attraverso l'apprendimento esperienziale e concreto." afferma Luisa "Un'altra consapevolezza che i partecipanti maturano è che l'autonomia richiede impegno e si costruisce un po’ alla volta. Serve sperimentarsi, provare, ri-provare e ri-provare ancora. Si sperimenta in particolare il valore dell'amicizia, della relazione, la ricerca degli altri al di là della permanenza in appartamento, al di là del progetto in sé."

"Ce lo raccontano anche le famiglie, che si sentono coinvolte e trascinate a loro volta dai propri ragazzi e che hanno sentito l’esigenza di iniziare un percorso nel quale riflettere sull’esperienza. A questo proposito, nel 2018 è partito anche un percorso con i familiari di SoStare per condividere idee, problemi, aspettative e preoccupazioni." aggiunge Luisa. "Ci sono sicuramente anche altre esperienze nel territorio simili allanostra, offerte dal privato sociale o dall’ente pubblico. Non siamo gli unici, anche se ciascuna esperienza porta con sé  caratteristiche che la rendono unica, perché vissuta da persone diverse e svolta in territori diversi. La cosa certa è che le famiglie non vanno abbandonate, lasciate sole. Una volta conclusa la scuola dell'obbligo e con il compimento dei 18 anni, che provoca la conclusione dell'accesso ai servizi dell'eta' evolutiva, si crea un vuoto: le famiglie iniziano una ricerca quasi drammatica di informazioni ed orientamento riguardo al futuro dei loro ragazzi e noi dobbiamo dare delle risposte."

"SoStare ha preso vita nel 2014 e se non fosse mai nato direi che sarebbe mancato ai ragazzi." conclude Luisa "Il laboratorio rappresenta prima di tutto un bagaglio di esperienza di gruppo della quale vanno fieri, che li ha cambiati. Possiamo dire che è aumentata per loro la qualità della vita, si è acceso qualcosa: la voglia di diventare grandi, di trovare il proprio posto, di poter cercare, come tutti noi, la propria felicità."

 

Vi raccontiamo So Stare

-->

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Gruppo Polis è un gruppo di cooperative sociali paritetico. Mettiamo al primo posto i servizi alla persona e l'inserimento lavorativo.