servizio civile3

Servizio Civile

Il Servizio Civile è la possibilità che viene data a tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni di investire un anno della propria vita in un’esperienza di cittadinanza attiva e solidale, ricevendo un contributo mensile. Oltre alla crescita umana il Servizio Civile permette di aggiungere importanti capacità e abilità al proprio bagaglio professionale: spesso è la prima esperienza nel settore di interesse che apre la strada al mondo del lavoro.

Per saperne di più sulle modalità di partecipazione e le date di uscita dei bandi consulta il sito del Consorzio Veneto Insieme o il sito della Regione Veneto.

Ogni anno le cooperative di Gruppo Polis propongono diversi progetti negli ambiti della disabilità, della salute mentale, del disagio sociale e della comunicazione per i giovani volontari del Servizio Civile.

Servizio Civile Regionale - Progetti Attivi

CONSULTA IL BANDO 2018

 

Progetto: Spazi rigenerativi (assistenza e servizio e sociale)

Ampliazione e supporto di iniziative legate agli aspetti multi-fattoriali del disagio adulto (donne vittime di violenza, persone con disagio psichiatrico e in grave marginalità, persone adulte con disabilità) al fine del benessere della persona e alla sua inclusione sociale.
Il progetto "Servizi rigenerativi" vuole creare attività di tempo libero, riabilitazione e socializzazione, accompangnando persone con le loro storie attraverso percorsi socio educativi e riabilitativi. È sempre più importante creare conoscenza, condivisione e dialogo per sensibilizzare la realtà che ci circonda costruendo relazioni positive sul territorio e tra la società.
  •  

Sede:

Centro Diurno "La Bussola" e Comunità diaccoglienza per vittime di tratta e donne in difficoltà o vittime diviolenza “Casa Viola”, Cooperativa sociale Gruppo R (volontari assegnati: 1) 

C.T.R.P. “La Meridiana”Gruppo Appartamento Protetto “Casa Ama” e “Casa Amica” e Gruppi Appartamenti Autonomi, Cooperativa sociale Il Portico (volontari assegnati: 1) 

Comunità Alloggio “Biancospino” e “Biancospino”, Progetto “SOSTARE”, Cooperativa sociale Il Portico (volontari assegnati: 1) 

Progetto “Fuori di Campo”, Cooperativa sociale Polis Nova (volontari assegnati: 1) 

Progetto “Centro Studi”, Cooperativa sociale Polis Nova (volontari assegnati: 1) 

 

Testimonianze

"Sono Benedetta e sto svolgendo il mio servizio civile presso la comunità alloggio il Biancospino con persone che hanno disabilità intellettiva. Si tratta per me di un’esperienza nuova che mi sta dando la possibilità di vedere da un altro punto di vista la società in cui vivo. La relazione con gli ospiti della comunità porta con sé delle difficoltà, che a volte rendono il mio servizio pesante, soprattutto nel primo periodo. Per me é stato ed è un percorso il continuare ad imparare a trovare le giuste strategie per mettermi in comunicazione con loro e creare una bella relazione."

(Benedetta – Servizio Civile Nazionale 2017 alla Comunità Alloggio Biancospino per persone con disabilità)

 

"Prestare servizio in Meridiana è un’occasione che permette di vivere un’esperienza unica, in contatto con chi nella vita ha incontrato delle difficoltà. Le giornate seguono il ritmo di una vita comunitaria, insieme all’utenza si seguono le attività, si condividono i pasti, le passeggiate e ogni giorno è diverso in termini di conoscenza e d’ incontro dell’altro. Fare volontariato in strutture come questa, è aprirsi ad un percorso di relazione, è mettersi in gioco e credere che ognuno di noi se riesce ad avere uno sguardo per l’altro, è già una risorsa ed un portatore di solidarietà."

(Federica – Servizio Civile Nazionale 2017 alla Comunità terapeutica Riabilitativa Protetta Mericiana per persone con disagio psichico)

 

"Svolgere il servizio civile nella realtà dei richiedenti asilo, è un viaggio tra giovani ragazzi e ragazze provenienti da diverse parti del mondo. Portano con sé un ricco bagaglio di vissuti personali, di profumi, di odori, di cibi, di lingue e di dialetti tipici delle loro terre d’origine. Stare a contatto con loro è un’esperienza che aiuta a riflettere sulla complessità e sulle priorità che la vita ci pone davanti ripensando costantemente al valore dell’essere umano."

(Sofia – Servizio Civile Nazionale 2017 al Laboratorio Occupazionale Protetto per richiedenti asilo)

 

"l centro diurno La Bussola è un luogo di incontri, scambi e relazioni tra persone diverse tra loro con storie, bisogni e desideri differenti. È un luogo familiare, dove ci si sente subito a casa, dove pensieri negativi e preoccupazioni vengono combattuti con parole di benvenuto, sorrisi e battute. Qui le persone portano il loro passato e presente cercando di orientarsi, proprio attraverso una bussola, verso un futuro migliore. Ogni giorno ci si mette in gioco con i propri vissuti, risorse e capacità condividendo le somiglianze e valorizzando le differenze. Entrare alla bussola mi ricorda quanto visibili, importanti e vicine siano le persone che ci circondano e che non sempre vediamo. Le varie attività quotidiane e i laboratori che il centro propone (es terracotta, uncinetto, giardinaggio) costituiscono momenti di partecipazione e di crescita. É il tempo condiviso il vero motore della relazione. Ogni giorno entro ed esco dalla Bussola diversa, con molte riflessioni e punti di vista sempre nuovi!"

 (Chiara – Servizio Civile Nazionale 2017 al Centro Diurno La Bussola per persone in condizione di povertà)

 

"Se sei una persona pronta a mettersi in gioco, creativa, pratica e/o intellettuale, il Centro Diurno “Mosaico” fa per te! Svolgere il Servizio Civile in questa struttura rappresenta un percorso ricco di incontri e di scambi esperienziali. Tramite varie attività, affrontate con la cooperazione di operatori, utenti e volontari, si entra in contatto con una realtà che mira all’inclusione sociale, allo scambio e al confronto interpersonale. La bellezza sella diversità individuale, che caratterizza ognuno di noi, e l’accettazione di sé e degli altri, divengono motivazione e fulcro del lavoro all’interno della struttura."

(Samba, Elisabetta, Diletta – Servizio Civile Nazionale 2017 a Centro Diurno Mosaico per persone con disabilità)

 

"Il Centro Diurno “Attivamente” è un luogo in cui lo scambio quotidiano con l’Altro diventa fonte di arricchimento personale ed umano. Questo avviene anche attraverso la semplice condivisione del pranzo o delle pause in cui viviamo momenti di sincera relazione. Noi Volontari SCN affianchiamo l’utenza nelle varie attività strumentali ed espressive. Partecipiamo attivamente alle attività gruppali riabilitative offrendo le nostre competenze e capacità che si trasformano in risorse e in una visione esterna che può aprire a nuove possibilità. Essere volontario in Servizio Civile ad Attivamente rispecchia l’idea di compartecipazione e condivisione senza preconcetti e l’invito a non indietreggiare di fronte a ciò che è Altro da noi."

(Ilenia, Kalil, Emanuela – Servizio Civile Nazionale 2017 al Centro Diurno Attivamente per persone con disagio psichico)